News
Scegli la regione
Scegli la provincia
Ricerca (facoltativa) per nome / indirizzo / località
© Publinord S.r.l. P.IVA 03072200375

Il consulente del lavoro è un professionista essenziale per le aziende, in particolare per quelle medie assai diffuse nel nostro paese.
E' al consulente del lavoro che si rivolgono le aziende per avere suggerimenti in merito alla stesura dei contratti di lavoro e per assolvere agli adempimenti previsti dalla legge in occasione delle assunzioni e del prosieguo del rapporto di lavoro.
I consulenti del lavoro informano e tengono aggiornati i propri clienti in merito agli adempimenti in materia di lavoro, previdenza ed assistenza sociale di dipendenti e collaboratori, notoriamente sottoposte a riforme complesse da seguire per i non addetti. Al consulente del lavoro ci si rivolge in caso di contenzioso con gli istituti previdenziali, assicurativi ed ispettivi del lavoro e tali professionisti possono anche offrire consigli utili per gestire al meglio l'azienda, massimizzando i guadagni riducendo i costi del lavoro, utilizzando i fondi pubblici ed intervenendo sull'organizzazione interna. Abbiamo ricordato soltanto alcuni dei compiti svolti dal consulente del lavoro, un laureato che svolge una professione poliedrica, forte del possesso di competenze trasversali che toccano economia, sociologia, diritto tributario, del lavoro, sindacale etc... Per diventare consulente del lavoro si può seguire uno dei diversi percorsi di laurea afferenti alle facoltà di giurisprudenza, economia o scienze politiche ed una volta in possesso del titolo di laurea fare due anni di praticantato prima di potersi iscrivere all'Albo istituito nel 1964.